Istanbul, nell’ostello dei ragazzi di Gezi Park

PUBBLICATO SU TRECCANI.IT, SEZIONE MAGAZINE, il 25 Giugno 2015. “È una città slegata, dispersa, deforme, che rappresenta piuttosto la sosta d’una razza pellegrinante, che la potenza d’uno Stato immobile; un immenso abbozzo di metropoli; un grande spettacolo piuttosto che una grande città” Edmondo De Amicis, Costantinopoli, 1923 “Questo è il ventre caldo della città: qui…